Via le mosche dagli occhi!

DOC – BU OPHTHALMOLOGY
Categoria: Ambito Eccellenza Informazione Scientifica Multicanale 

Le Miodesopsie sono un disturbo visivo che compare in età adulta, può verificarsi anche in buone condizioni di salute e può essere accompagnato ad altre problematiche visive come la miopia.
Il paziente con Miodesopsie descrive l’alterazione visiva con la presenza delle così dette “mosche volanti”, dei filamenti simili a ragnatele che alterano il campo visivo.

La causa legata a ciò è la disgregazione del corpo vitreo, un tessuto composto principalmente da acqua, acido ialuronico e collagene, che in caso di disidratazione e stress ossidativo altera la sua fisiologica geometria, formando degli aggregati che creano la ensazione di corpi mobili nel campo visivo.
Il progetto vuole sensibilizzare la popolazione affetta da miodesopsie alla maggiore consapevolezza del disturbo, le cause che ne determinano l’insorgenza e le possibili soluzioni da adottare ad oggi disponibili.
Tra le strategie proposte vi sono l’idratazione e l’integrazione con prodotti a base di collagene, acido ialuronico, componenti endogeni del vitreo, vitamine e minerali, vitis vinifera, esperidina e altro. 
Attraverso strumenti cartacei e digitali applicati a un erogatore di acqua ci siamo preposti l’obiettivo di fornire un supporto educazionale a 360° al paziente sulla conoscenza delle Miodesopsie e di fornirgli attraverso uno storytelling semplice, una soluzione immediata ma di alto impatto, come bere un bicchiere d’acqua!
Abbiamo selezionato 100 studi medici del territorio Nazionale che riceveranno nel periodo estivo (maggio – settembre) degli erogatori di acqua da collocare negli ambulatori così da aiutare il paziente alla corretta idratazione e parallelamente educarli alla conoscenza del disconfort dato dalle miodesopsie.
Il progetto ha avuto una fase pilota nel periodo marzo – maggio e dopo un riscontro positivo da parte di pazienti e medici (NPS – Feedback qualitativi) è stato scalato a livello nazionale a partire da metà maggio, raccogliendo oltre 97 adesioni in tutta Italia.
Ad oggi siamo in fase di consegna erogatori aspettando fiduciosi il riscontro estivo e non escludiamo la possibilità di estendere l’iniziativa a tutto l’anno.